Impianto elettrico del locale Gruppo Elettrogeno

Durante l’installazione e la progettazione di un impianto dotato di generatore elettrico in servizio di emergenza, si presta molta attenzione al luogo in cui installare il generatore.
In rete non è difficile trovare informazione più o meno corrette rispetto al corretto posizionamento di un generatore, tuttavia spesso non si fanno chiare menzioni in merito alle caratteristiche stesse del locale tecnico destinato ad accogliere il gruppo elettrogeno.
Il locale tecnico adibito ad ospitare il generatore in genere non è un luogo di risulta, e deve disporre di un impianto elettrico realizzato a regola d’arte.

Un comando di emergenza, posto all’esterno del locale in posizione accessibile deve intercettare e tagliare la tensione di tutti i circuiti elettrici del locale (ad eccezione di quelli Selv).

Esso è costituito dai circuiti che dall’alternatore alimentano l’impianto utilizzatore e dai circuiti necessari per l’esercizio e la manutenzione del generatore.

L’impianto generalmente alimenta:
-l’illuminazione è presa del locale,
-I servizi ausiliari del gruppo elettrogeno,
-la pompa elettrica per il caricamento automatico del carburante,
-la ventilazione forzata.

Nota: Nel locale deve essere presente almeno una presa utile durante interventi di assistenza e manutenzione e per alimentare eventuali strumenti di misura.

Servizi ausiliari
I servizi ausiliari più comuni del gruppo elettrogeno comprendono la scaldiglia di preriscaldo dell’acqua e dell’olio del motore, il caricabatterie statico e l’eventuale resistenza anticondensa del quadro di comando e dell’alternatore.

Illuminazione
Per l’illuminazione del locale generatore si considerano solitamente un illuminazione di 200 Lx con fattore di uniformità 0,7.
Deve essere previsto inoltre un impianto di illuminazione di sicurezza che garantisca un illuminazione anche in mancanza di alimentazione da rete, di almeno 25 Lx ad un metro dal piano di calpestìo per un tempo compatibile con la classe di resistenza al fuoco minima prescritta per il locale.

Alimentazione da rete? da generatore? da utenza?
I servizi ausiliari del gruppo elettrogeno, l’illuminazione e le prese del locale devono essere alimentati anche quando il gruppo elettrogeno non è in funzione.
Il quadro servizi può essere alimentato attraverso un proprio commutatore automatico rete gruppo, in modo da essere alimentato dalla rete o nel gruppo elettrogeno è fermo e dal gruppo elettrogeno come viene a mancare tensione in rete oppure direttamente dalla morsettiera dei carichi privilegiati, attraverso il commutatore rete gruppo generale dell’impianto.
La pompa per il rabbocco del carburante è comandata da un contatto pilotato dal sensore di livello installato sul serbatoio di servizio, oppure dal pannello di controllo del generatore che a sua volta rileva le letture di livello dal sensore.

Hai domande? Scrivi sul nostro Forum!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi